Opel Calibra Turbo 4x4 - Passione Sportive 80/90

Vai ai contenuti
OPEL CALIBRA TURBO 4X4
Linee sinuose, look sicuramente sportivo ma elegante, bassa, lunga e filante. Chi di voi non si è mai girato a guardarla? Quando fu messa in commercio era il 1989. Considerando i canoni stilistici del periodo, quest’auto era avanti decenni con il suo design. Ed infatti da lì in poi le coupè ripresero slancio e vigore sul mercato.
Stiamo parlando della Opel Calibra!
Quello che stupiva più di tutti era il cx (coefficiente di penetrazione aerodinamica): era di 0,26. Valore strabiliante per l’epoca, e forse anche per oggi. E poi, nonostante fosse una coupè, aveva un bagagliaio ENORME!!
Opel iniziò la produzione mettendo dentro la Calibra un 2.0 8v e 16v da 115 e 150 cv. E poi, sparò la cartuccia grossa: il 2.0 16v turbo 4x4 da ben 204 cv! Un bel motore, finalmente turbo, che la spingeva a 245 km/h e le faceva fare da 0 a 100 km/h in 6,7 secondi.
Ancora oggi rimane un’auto elegante, da ammirare, e che si presta a dare grandi soddisfazioni alla guida.
Tuttavia, se in Opel si erano sforzati di fare una linea fantastica ed avveneristica, dando alla parte esterna un look da supersportiva, si risparmiarono (e anche di molto) sugli interni. Gli interni erano presi pari pari dalla Vectra, ed infilati nella Calibra. La sensazione di estasi che si aveva guardandola da fuori, svaniva non appena si apriva la portiera. Da una super così, ci si aspettava un interno degno di nota. Ed invece...
Nonostante questa "gaffe" la Calibra risultò la coupè più venduta degli anni 90 con quasi 240.000 esemplari venduti.
Bassa, seduta a terra, in curva sembrava di essere su un binario. Sebbene i primi motori furono un po' sottotono, il Cx aiutava a superare i 200 km/h su tutte le motorizzazioni.
Se Opel non fosse così restia a rilasciare i nulla osta per misure diverse di cerchi, mettere dei cerchi da 17" con un bell'assetto, renderebbe questa coupè più giovane di almeno 15 anni.
Rimane comunque un'auto che ha fatto storia, indimenticabile, che a molti piacerebbe avere nel proprio garage. E con quel bagagliaio, ci si può anche andare in vacanza!

Torna ai contenuti